"Succederà quando smetterai di pensare che non succederà più" Puntinespansione

Med-ea

MED-ea è considerata tra le proposte più interessanti nel panorama della performance teatrale sperimentale italiana.
Lo spettacolo si ambienta in spazi di scena non convenzionali, ma in location sotterranee quali ipogei, antiche cisterne, grotte e cantine.
MED- ea interagisce completamente con il territorio e regala allo spettatore oltre che la possibilità di assistere ad uno spettacolo emozionante e innovativo, l’ opportunità di visitare spazi territoriali meno conosciuti ma non privi di grande interesse culturale e artistico.

MED-ea è uno spettacolo di grande intensità e forti slanci emozionali, una esperienza sensoriale unica, dove il tempo e lo spazio si interrompono offrendo allo spettatore una profonda esperienza intima e perturbante.

Medea è la sola protagonista di questo spettacolo/performance che attraverso l’utilizzo non convenzionale e classico del testo della tragedia di Euripide, delle Argonautiche di Apollonio Rodio e delle Eroidi di Ovidio, permetterà, allo spettatore, di ripercorrere tutta la storia di Medea e del suo sentimento subito e tradito. La riscrittura del testo e lo studio sul personaggio è stata curata dal Prof. Fabio Caruso, la regia il soggetto e la sceneggiatura sono di Loredana Savino. La performance è stata ideata e concepita per gli spazi sotterranei, l’interazione e la scelta dello spazio non sono casuali e la performance interagisce con l’ambiente, sia con i suoni che con i movimenti; le emozioni e la verità dei suoni, saranno amplificati indubbiamente dalle condizioni di luce, lo spettacolo infatti è immerso per quasi la totalità della sua durata nelle tenebre dei sotterranei e vedrà solo dei piccoli spiragli di luce creati da torce utilizzate dalle attrici. Le interpreti tutte cantanti, tutte donne, tutte Medea.

Il lavoro, attraverso, composizioni vocali sonore e l’improvvisazione, permette, in un crescendo, di generare nello spettatore, posizionato al centro della scena, l’ “imMedeasimazione”. Il buio amplificherà la percezione delle emozioni e dei suoni sino a quando il tutto inizierà.

Grotte di Castellana | 18 dicembre 2016 | 8 gennaio 2017

ingresso €16 | solo su prenotazione | 3476877728